Estetica prominente dell’orecchio cablato

La chirurgia dell’orecchio sporgente è nota come otoplastica e viene eseguita per apportare modifiche nella forma, nella proporzione e nella posizione dell’orecchio. Specialmente nella prima infanzia possono causare problemi nella vita sociale ai bambini.

Per i pazienti che hanno già iniziato il processo d’invecchiamento nella zona del collo a causa del decadimento gravitazionale, il lifting del collo può essere un intervento non solo utile come consigliato. In questo intervento si rimuove l’eccesso di pelle e tessuto adiposo nella zona del collo.

L’otoplastica è un intervento di chirurgia plastica mirato a risolvere problemi inestetici dalla curvatura delle orecchie perpendicolarmente al cranio con la posizione anatomicamente diversa delle orecchie.

Quest’inestetismo, che colpisce l’armonia ed estetica di tutto il volto, provoca un disaggio psicologico importante a causa di ‘prese in giro’ durante il periodo dell’infanzia.
I nostri pazienti, che soffrono di una serie di problemi nell’orecchio, si lamentano spesso di non potere legare i capelli come vogliono, di non poter tagliare i capelli come vogliono, e anche di riuscire ad indossare un cappello.

Comunque, con una otoplastica, il paziente adesso può risolvere facilmente il problema rimuovendo questa deformità. L’intervento dell’orecchie prominente o a sventola è un’operazione senza lacerazione che può essere applicata ai pazienti con una incisione esterna nel lobo uditivo in alternativa alla plastica classica.

L’otoplastica può essere applicata alle persone con problemi di simmetria dell’orecchio, orecchie “a sventole”, a chi non vuole affrontare i possibili rischi di uno intervento chirurgico, e a chi non vuole fare una anestesia generale ne tanto meno avere cicatrici.
Ai bambini piccoli, quando le orecchie si sviluppano, raccomandiamo all’età di 6 anni di fare una otoplastica non chirurgica, prima che questo difetto possa avere ripercussioni sull’autostima.
Inoltre, questo è uno intervento effettuato nella zona esterna dell’orecchio, quindi non presentando nessun rischio per l’udito.

La distanza tra e la simmetria delle orecchie è verificata in un’estetica prominente dell’orecchio con un esame preliminare. A seconda della decisione – presa tra paziente e chirurgo – se decide il tipo di anestesia da fare, se generale o locale.

Vantaggi dell’otoplastica con filli tensori

Questo intervento presenta molti vantaggi, in particolare:

• Si tratta di una tecnica non chirurgica, quindi poco evasiva
• Non contiene possibili rischi
• L’operazione è molto veloce. Dura entro 10-15 minuti (addirittura, in alcuni dei nostri pazienti, l’intervento ha durato 9,5 minuti)
• Il processo di recupero è estremamente veloce
• Non esiste rischio di emorragia, poiché l’intervento è fatto nella cartilagine con micro-ingressi
• Non lascia cicatrici. Dopo l’intervento non resta nessun segno, né fasciature perché i fili sono posizionati con l’aiuto di un ago
• Il paziente può riprendere la sua vita normale appena lasciata la clinica